1° Edizione – Settembre 2016

Presentazione

logo_AGV2016_pACOUSTIC GUITAR VILLAGE
Full edition in contemporanea a Cremona Mondomusica – CREMONA FIERE
30 SETTEMBRE -1-2 OTTOBRE 2016

 

 

 

 

 

 

 

Cari amici,

a seguire la newsletter in cui annunciavamo il cambiamento dopo 18 anni dello svolgimento dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, eccoci con le prime informazioni ed anticipazioni sul nuovo corso della manifestazione.
L’evento, uniformato con il nome di ACOUSTIC GUITAR VILLAGE, avrà un’edizione a Sarzana, il 27-28-29 maggio p.v., con un’attenzione focalizzata su concerti, performance live, jam session, ecc. nelle piazze e nelle vie della Città, e una “full edition” alla fiera di Cremona, in contemporanea a Cremona Mondomusica 30 settembre, 1-2 ottobre p.v., con tutto il format collaudato da anni di successo della manifestazione, compresa la grande esposizione di liuteria, import, vintage, editoria ed accessori. I migliori liutai e le migliori aziende internazionali si daranno appuntamento a Cremona per esporre chitarre acustiche, classiche e moderne di alto pregio, accessori e novità del settore, in un contesto già valorizzato dalla presenza della migliore liuteria per strumenti ad arco e a corde.
www.acousticguitarvillage.netwww.cremonamondomusica.it

Il 27-28-29 maggio a Sarzana appuntamento quindi con il popolo di appassionati della chitarra acustica, un’anticipazione ricca e divertente di quello che succederà poi a Cremona a fine settembre.

CM16---banner-850x223-ita-02_

Acoustic Guitar Village_entranceA Cremona, nel complesso fieristico ed in contemporanea a Cremona Mondomusica, Piano Experience e Cremona Winds, dal 30 settembre al 2 ottobre l’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE, si presenterà nella sua edizione completa, presentando sia un ricco calendario di concerti ed eventi sia la grande fiera espositiva di chitarre acustiche classiche e moderne, con la presenza di accessori vari.
Cremona Mondomusica è la manifestazione numero uno al mondo per gli strumenti musicali di alto artigianato ed è il più efficace marketplace mondiale per la liuteria contemporanea: un luogo in cui la cultura artistica e musicale trova un palcoscenico ideale per esprimersi.
La chitarra avrà quindi la sua area espositiva dedicata, di grande importanza vista l’ubicazione altamente visibile all’ingresso del padiglione di Mondomusica;
un village con presenze nazionali ed internazionali di liutai, piccole e grandi aziende costruttrici e distributrici dei marchi più prestigiosi, accessori ed editoria.
Parteciperanno associazioni chitarristiche, associazioni e consorzi di liutai, istituti e scuole di formazione.

La nostra Associazione, con la direzione di Alessio Ambrosi, curerà la direzione artistica ed organizzativa, garantendo come sempre la massima serietà e competenza.

Riproponendo il format del successo negli anni a Sarzana sono previsti numerosi concerti ed eventi, in via di programmazione sui vari palchi e aree predisposte,
che prevederanno:
masterclass di liuteria e masterclass di didattica per chitarra (attesi Bill Collings, Michael Gurian, Soig Siberil, Franco Morone, ecc.)
concorso “New Sounds of Acoustic Music” in memoria di Stefano Rosso per chitarristi fingerstyle, cantautori e band acustiche emergenti
4a edizione del “Bluegrass Meeting”
concerti con artisti internazionali
mostra storica (in allestimento la mostra “Le chitarre di Wandrè: sculture per la musica fra realismo, pittura e pop-art”, in esposizione più di 30 strumenti dell’artista liutaio Antonio Vandrè Pioli, e la mostra “Le chitarre gipsy-jazz)
conferenze, workshop, meeting
demo e showcase

Presto sarà pubblicato il programma completo su www.acousticguitarvillage.net e su www.cremonamondomusica.it/acoustic-guitar-village/

Saremo molto felici di avervi come espositori e attori all’interno dell’evento!

Le tipologie di spazi espositivi nell’Acoustic Guitar Village di Cremona Mondomusica saranno di tre tipi: area libera, a disposizione per la creazione di uno stand/spazio espositivo a vostro piacimento; stand classico di 12mq; tavolo espositivo nell’area denominata “Vicolo dei Liutai” (visita la pagina dedicata).

Già sono giunte le adesioni di molti liutai e delle più prestigiose aziende chitarristiche internazionali che proporranno tutte le nuove creazioni artiginali e novità.
Chi è interessato a partecipare come espositore, a proporre iniziative o a ricevere informazioni in merito è pregato di contattarci via e-mail a info@armadilloclub.org o telefonicamente allo 0187 626993.

Grazie ai tanti partner e sponsor che rendono tutto ciò possibile e buon viaggio a tutti coloro che verranno a Sarzana il 27-28-29 maggio 2016 e a Cremona il 30 settembre-1-2 ottobre!

Sound & accessories by Acus-sound – Shure by Prase – Bespeco
Partner: Città di Sarzana, Città di Cremona, “Cremona Mondomusica” – Dismamusica – Fingerpicking.net – Accademia di Chitarra “LIZARD”
Riviste: “DismamusicaMagazine”,  “Chitarra Acustica”, “Guitar Club”,  “Chitarre”, “Strumenti Musicali”, “Suonare News”, “Seicorde”, “Buscadero”, “Il Blues”,  “Pagine Musica”, “Big Box”, “Il Manifesto”, Guitar Fair Magazine (Spain)
Media partner: Fingerpicking.net – Folk Bulletin – Mentelocale.it

 

guitar_fair_magazine

 

 

 

 

 

Programma

 

 

MASTERCLASS

Venerdì 30 – Sabato 1 – Domenica 2, dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

 1) Masterclass di liuteria per chitarra acustica, classica e moderna

docenti: M° Jean Larrivée (Canada), M° Michael Gurian (Usa), M° Pierluigi Panfili

traduzioni e coordinamento: Max Monterosso

Jean Larrivée_2Michael Gurian

M° Pierluigi Panfili

 

 

 

 

 

 

2) Masterclass didattica per chitarra acustica

docenti: Soig Siberil (Fra), Franco Morone (Ita)

traduzioni e coordinamento: Fabio Lossani

soig-siberil-en-concert-au-marche-de-la-fermefrancomorone

 

 

 

 

 

 

(info e iscrizioni alla pagina dedicata)

 

MOSTRE STORICHE – all’interno del padiglione, area espositiva Acoustic Guitar Village

Venerdì 30 – Sabato 1 – Domenica 2

– Mostra storica: “Le chitarre di Wandrè: sculture per la musica fra realismo, pittura e pop-art” a cura di Marco Ballestri, Luca Buffagni e Gianfranco Borghi

Piper a

a bLLUE JEANS TRILAM DSC_1046BB s

 

 

 

 

 

– Mostra storica: “Le chitarre Gypsy-Jazz: dalla Selmer-Maccaferri e Django Reinhardt, ai primi liutai alla ricerca del suono Manouche. L’importanza della liuteria italiana in una timbrica tutta francese.” a cura del M° liutaio Leonardo Petrucci

Antoine Di Mauro Jazz Special Chorus Deluxe anni '50_1

Antoine Di Mauro Jazz Special Chorus Deluxe anni '50

Busato 1948

 

 

 

 

 

 

CONFERENZE – WORKSHOPS – nell’area conferenze dell’Acoustic Guitar Village
(vai alla pagina dedicata)

EVENTI SUI PALCHI LIVE ESTERNI AI PADIGLIONI

Venerdì 30 settembre,  dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30

Demo stage 1:

demo-showcase a disposizione espositori, tra gli ospiti: Diane Ponzio (Usa), “Dos” con Luca Allievi e Alessandro Brizio, Jimmy Black & Bob Roth, Leonardo Plasmati, Alberto Caltanella, Piero Urban, Paolo Giordano, ecc.

Live stage 2:

finale del concorso “NEW SOUNDS OF ACOUSTIC MUSIC”  in memoria di Stefano Rosso
contest per chitarristi acustici, cantautori-chitarristi e ensamble/band acustiche emergenti
partecipano in ordine di apparizione: Giacomo Rossetti (cantautore), Mosè Morsut (fingerstyle),Chordwall (band), Lorenzo Niccolini (fingerstyle), Alberto Montagnani (cantautore), Roberto Zadra (fingerstyle), Edoardo Chiesa (cantautore), Nick Seccia (fingerstyle), Renza Castelli (cantautrice), Nora (band)

Giuria composta da:
Stefania Rosso (figlia di Stefano Rosso), Andrea Carpi (giornalista), Osvaldo Di Dio (Lizard), Reno Brandoni (Fingerpicking.net), Marino Vignali (ADGPA), David Kaye (Taylor Guitars), Letizia Canale (Acus-sound), Soig Siberil (musicista), Alessio Ambrosi (Armadillo Club)

Taylor GS miniTaylor GS mini_David KayeLe migliori proposte verranno premiate con prodotti offerti dall’azienda TAYLOR GUITARS, da ARAMINI Strumenti Musicali, da ACUS-SOUND, da JOHN PEARSE STRINGS, da KYSER CAPOS
premi offerti da Taylor Guitars, Effedot Guitars, Acus-sound, John Pearse Strings, Kyser capos

 

 

 

 

Coffee stage 3:

concerti, showcase con Heart Sound, Marco Manusso, Leonardo Galluci, Fingerpicking.net, ecc.

Sabato 1 ottobre, dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30

Demo stage 1:

demo-showcase a disposizione espositori, tra gli ospiti: Diane Ponzio (Usa), Soig Siberil (Fra), Giuseppe Tropeano, Franco Morone, Finaz, Alexandra Whittingham (Uk), Dario Fornara, Francesco Albertazzi, Reno Brandoni & Gavino Loche, Enrico Santacatterina Trio, Nicola Paradiso, Juan Lorenzo presenta “Escuela de la Guitarra Flamenca”, ecc

Live stage 2 (non stop dalle 10 alle 19):

4° BLUEGRASS MEETING
(concerti, showcase, incontri, workshop di musicisti appassionati  del genere Bluegrass Music)

4italian-bluegrass-meeting4-italian-bluegrass-meeting_band

 

 

 

 

 

 

 

esibizioni di: “Blueways” con Jean Marie Peschiutta (Fra), Natalie Shelar (Usa), Massimo e Icaro Gatti – Danilo Cartia Trio – coordinamento di Danilo Cartia
premi offerti da Martin Guitars, partner dell’evento: verrà sorteggiato tra i partecipanti un Ukulele Martin T1K!!

Coffee stage 3:

concerti, showcase con Heart Sound, Roberto Di Virgilio, Fabrizio Fanini, Alberto Caltanella, Alessandro Magnalasche, Giuseppe Tropeano, Edoardo Catemario, Fingerpicking.net, ecc.

 

Domenica 2 ottobre, dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 18

Demo stage 1:

demo-showcase a disposizione espositori, tra gli ospiti: Diane Ponzio (Usa), Chiara Ragnini, Alexandra Whittingham (Uk), Gavino Loche, Davide Aru, Camilla Conti, Piero Urban, Pietro Nobile, ecc.

Live Stage 2:

concerti ed esibizioni di: Luke Zavelloni, Emiliano Esposti, Gianluca Lupo, Luca Tomei – Marco Colombo & Linda Ittica Paganelli – “Pulce che salta salta” orchestra di bambini all’ukulele –  Karl Koch (Pl) – Fabio Lossani & Gabriele Coltri, “Macramè” con Mauro Manicardi, Laura Merione, Pierluigi Giachino – Teresa Plantamura – Finaz – “Betta Blues Society”

Coffee stage 3:

concerti, showcase con Heart Sound, Giuseppe Tropeano, Marco Poeta, Fabrizio Frigeni, Alberto Lombardi, Angela Centola, Fingerpicking.net, ecc.

 

 

 

ELENCO ESPOSITORI PRESENTI ALL’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE 2016

 

Corsi di formazione-workshops-masterclass

MASTERCLASS-WORKSHOPS all’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE all’interno di CREMONA MONDOMUSICA – FIERA DI CREMONA, 30 settembre-1,2 ottobre 2016

Masterclass di Liuteria per Chitarra Acustica
(sala Masterclass 1 presso Uffici di Cremona Fiere)
– dalle 10 alle 13 di ogni giorno M° PIERLUIGI PANFILI presenta: “La chitarra classica: retrospettiva storica dello strumento e principi basilari per la formazione del futuro liutaio: importanza del metodo”
-dalle 14.30 alle 17,30 di ogni giorno MICHAEL GURIAN (Usa) & JEAN LARRIVEE (Canada) presentano: “La costruzione delle chitarre acustiche, dalle prime metodologie ad oggi. I metodi di produzione moderna, dalla costruzione manuale alla produzione aziendale: strumenti e macchinari ”
traduzioni e coordinamento del liutaio Max Monterosso

aperto a tutti i liutai e costruttori di chitarre acustiche – iscrizione € 150,00
Scarica la domanda di iscrizione

Masterclass di Didattica per Chitarra Acustica
(sala Masterclass 2 presso Uffici di Cremona Fiere)
– dalle 10 alle 13 di ogni giorno SOIG SIBERIL (Francia) presenta: “Musica celtica e bretone adattata per chitarra in accordatura aperta DADGAD”
-dalle 14.30 alle 17,30 di ogni giorno FRANCO MORONE presenta: “Sviluppare tecnica e musicalità sulla chitarra acustica”
traduzioni e coordinamento di Fabio Lossani

aperto a tutti i chitarristi acustici – iscrizione € 150,00
Scarica la domanda di iscrizione

Programma Masterclass di Liuteria per chitarra acustica:

Masterclass del M° PIERLUIGI PANFILI, Presidente dell’Accademia Romana di Liuteria dalle 10 alle 13 – ven 30 sett, sab 1 e dom 2 ott

M° Pierluigi PanfiliPierluigi Panfili, nato a Roma nel 1964 inizia sin da piccolo lo studio della chitarra classica presso il Conservatorio della sua città, appassionandosi ben presto alla liuteria. A soli 14 anni realizza la sua prima chitarra classica e, in seguito, catturato dalle “magiche” forme del violino, comincia un lento e inesorabile apprendistato sulle metodologie di costruzione degli strumenti ad arco, sia come autodidatta, sia come “discepolo” di numerosi maestri, soprattutto di scuola cremonese. Il suo interesse e la sua passione profonda per la Musica antica lo spingono anche verso lo studio e la costruzione del liuto, strumento al quale dedicherà buona parte delle proprie energie a cavallo degli anni 80 e 90. Il suo interesse principale rimane comunque legato alla chitarra classica e alla soavità della sua voce: la ricerca incessante dell‘ equilibrio timbrico/dinamico, dell’autenticità della voce e della perfettibilità della forma caratterizzano fortemente la sua produzione che può annoverare in un anno 4 o 5 strumenti al massimo. Forte di un’esperienza più che trentennale e di una visione della liuteria a 360 gradi decide di offrire le proprie conoscenze alle nuove generazioni fondando nella sua città natale l’Accademia Romana di Liuteria, un’associazione affiliata all’A.N.L.A.I. di Cremona, che ha come scopo principale proprio quello di diffondere l’arte liutaria fra le nuove generazioni. Recentemente la rivista spagnola “Guitar Fair Magazine” gli ha dedicato un importante articolo, mettendo in grande risalto le sue capacità e riconoscendone la sua valenza sia come costruttore sia come docente nell’arte della costruzione dello strumento.

“La chitarra classica: retrospettiva storica dello strumento e principi basilari per la formazione del futuro liutaio: importanza del metodo”

1° giorno;
– Retrospettiva storica degli strumenti musicali cordofoni a pizzico, con particolare riferimento alla chitarra classica, al suo repertorio, ai suoi principali interpreti e costruttori dalle origini ai nostri giorni: importanza del “metodo” e dei principi basilari per la formazione del futuro liutaio.

2° giorno;
– Il “metodo” nella costruzione di una chitarra classica in 100 diapositive.
– Il laboratorio del liutaio

3° giorno;
– Analisi degli aspetti psicologici e degli errori più comuni che influenzano e accompagnano l‘apprendistato del liutaio. Sviluppo della personalità artistica come requisito indispensabile per porsi sul mercato degli strumenti di alto livello: rapporto liutaio/musicista. Strumento di fabbrica e di liuteria: differenze.

Masterclass dei M° MICHAEL GURIAN (Usa) & M°JEAN LARRIVEE (Canada) – dalle 14,30 alle 17,30 – ven 30 sett, sab 1 e dom 2 ott

Michael GurianMichael Gurian, nato nel 1943 a Brooklyn, ha preso lezioni di vari strumenti musicali, ma ha sviluppato una predilezione per il legno e la costruzione degli strumenti a corda. Ha studiato scultura presso la Long Island University e insegnato musica a Roslyn, New York. Nel suo monolocale adibito a laboratorio, Michael ha costruito la sua prima chitarra, una copia di una chitarra classica di Victor Manuel Piniero, uno studente di Velasquez. Nel 1965, dopo essersi spostato in un negozio nel Greenwich Village, inizia la costruzione di strumenti classici con l’aiuto di due assistenti. Alla fine del 1979, Gurian impiega oltre due dozzine di persone e rifornisce quasi 200 rivenditori in tutto il mondo, diventando un’icona per la costruzione di chitarre dall’inconfondibile stile old-fashioned.

Jean Larrivée_2

Jean Larrivée ha iniziato la sua carrriera come allievo di chitarra di Robert Neveu al Royal Conservatory of Music e come costruttore di chitarre durante la metà degli anni ’60 con Edgar Monch, un liutaio tedesco che viveva a Toronto. Larrivée ha lavorato anche a New York con Manuel Velasquez prima di aprire il suo laboratorio a Toronto nel 1968. I suoi primi strumenti erano basati su idee e disegni di chitarre classiche di matrice europea e la produzione raggiunse circa 30 strumenti all’anno, poi, sotto la guida di Matt Umanov di New York, iniziò nel 1970 a fare strumenti a corde di acciaio, modificando il disegno delle Martin e producendo chitarre personali e riconoscibili per forme, intarsi e suono:  la sua mano e l’esperienza nella costruzione delle chitarre classiche gli hanno permesso un  metodo costruttivo sull’incatenatura della tavola armonica assolutamente personale ed efficace.
Nel 1977 si spostò a Victoria, British Columbia, fondando un laboratorio che nel 1979 aveva 16 operai e una produzione annuale di 1000 chitarre. Spostò nuovamente l’azienda, J. Larrivée Guitar Ltd, nel nord di Vancouver nel 1982 e susseguentemente produsse soprattutto chitarre a corde di acciaio con corpi in varie forme e dimensioni, ma anche contrabbassi. Nel 2001 ha aperto una seconda fabbrica a Oxnard, California, dove seguiva la produzione di chitarre acustiche a finitura lucida. Suo figlio, John Larrivée Jr., segue l’azienda a Vancouver, che produce gli strumenti a finitura satinata.  Fine conoscitore di legnami per liuteria chitarristica in tutto il mondo, Jean Larrivée è un maestro nel riconoscere le sonorità dei legni scelti per le tavole armoniche ed è oggi considerato uno dei massimi liutai di chitarre acustiche contemporanee, ma con un solido retroterra di conoscenza della storia della chitarra dalle sue origini. Tra i suoi primi apprendisti ricordiamo Sergei DeJonge, George Grey, Grit Laskin, Linda Manzer e David Wren.
www.larrivee.com

“La costruzione delle chitarre acustiche, dalle prime metodologie ad oggi. I metodi di produzione moderna, dalla costruzione manuale alla produzione aziendale: strumenti e macchinari “

1° giorno:
– La costruzione manuale dello strumento dal passato al presente: discussione sulle differenti scuole e tradizioni e la loro relazione con la domanda della musica e dei musicisti.

2° giorno
– Comprendere la metodologia per la costruzione degli strumenti e la disponibilità dei materiali.
– I legni scelti da Jean Larrivée, i viaggi per trovare i migliori – metodi di selezione di ogni singolo pezzo,  con prova personale a mano della sonorità

3° giorno:
– Discussione sugli strumenti tradizionali e moderni e analisi delle maschere utilizzate per la costruzione passata e corrente delle chitarre.

Programma Masterclass di didattica per chitarra acustica:

Masterclass di SOIG SIBERIL – dalle 10 alle 13 – ven 30 sett, sab 1 e dom 2 ott

soig-siberil-en-concert-au-marche-de-la-fermeSoïg Siberil è oggi universalmente riconosciuto come uno dei principali chitarristi bretoni, oltre che uno dei massimi esperti di open tuning, le accordature aperte per chitarra, adoperate dalla gran parte dei chitarristi “celtici”. E’ affermato chitarrista sin dalla metà degli anni ’70 e grazie alle sue molteplici esperienze artistiche e alle partecipazioni a svariati gruppi musicali (Sked, Kornig, Gwerz, Pennou Skoulum, Den, La Rouchta) riesce oggi a calarsi perfettamente nelle difficili vesti del compositore in ambito di musica tradizionale. L’arte di Siberil è oggi arrivata alla notorietà a livello mondiale: il chitarrista bretone si esibisce regolarmente in concerto in tutta Europa, oltre che negli Stati Uniti, ed uno dei suoi meriti è indubbiamente di aver contribuito in modo decisivo alla diffusione internazionale della musica tradizionale bretone anche attraverso un’intensa attività didattica e alle trascrizioni delle sue composizioni.

“Musica celtica e bretone adattata per chitarra in accordatura aperta DADGAD”

1° giorno:
– Analisi della melodia “Le Long du Bois”: una melodia tradizionale, in stile fingerpicking, proveniente dal centro della Bretagna nella regione di Loudeac, che fa parte di quelli che vengono chiamati “paesi dei Galli” dove le persone non parlano bretone ma un derivato del francese
– Analisi di “The hill of Glenorchie”: una Giga irlandese in fingerpicking; verrà accompagnata da una seconda chitarra con uno stile più blues

2° giorno:
– Analisi di “Rondes de St Vincent”: una suite di tre ronde di St Vincent in flat picking con accompagnamento. Tre danze tradizionali della regione di St Vincent, paese dei Galli, a sud della Bretagna
– Analisi di “Ton Jean Marie Plassart”: melodia tradizionale del centro Bretagna, in fingerpicking, del comune di Poullaouen dove le persone parlano bretone
– Analisi di “Gavotte” (danza francese) delle montagne, danza tipica del centro della Bretagna in fingerpicking

3° giorno:
– Analisi di “The Galtee ranger”: tradizionale musica irlandese in flat picking; verrà proposto un accompagnamento con una seconda chitarra
– Analisi di “Trugarez Kaatmendous”: melodia della regione Vannetais (sud Bretagna) in fingerpicking

Masterclass di FRANCO MORONE- dalle 14,30 alle 17,30 – ven 30 sett, sab 1 e dom 2 ott

francomoroneFranco Morone è uno dei più noti esponenti della scena chitarristica internazionale. Svolge attività concertistica in tutto il mondo ed i suoi testi didattici sono utilizzati da numerosi appassionati ed insegnanti sia in Italia che all’estero. Nella masterclass Franco illustrerà le tecniche tradizionali e contemporanee di chitarra fingerstyle con cenni sull’arrangiamento e la composizione. Attraverso esempi di brani tratti dal repertorio Blues, Jazz e folk Italiano, saranno messi a confronto diversi linguaggi interpretati dalla chitarra acustica. Tra i numerosi chitarristi che hanno frequentato i corsi con Franco alcuni di loro oggi svolgono attività concertistica e didattica, altri conservano una solida base sulla quale hanno sviluppato la loro tecnica e musicalità.

“Sviluppare tecnica e musicalità sulla chitarra acustica”

1° giorno:
Basic Fingerstyle
– Accordatura Standard: “Le Meglio Storie con la Mia Chitarra”: analisi melodica ed armonica, accenti su bassi e melodia; parte seconda chitarra crosspicking.
Brano tratto dal libro “Basic Fingerstyle” di F. Morone
– “My Grandfather’s Clock”: analisi melodica ed armonica, basso alternato accenti su bassi e melodia; parte seconda chitarra controcanto e parte terza chitarra ritmica – esempi di improvvisazione facile utilizzando scala pentatonica e blues. Brano tratto dal libro “My Acoustic Blues Guitar” di F. Morone

2° giorno
Italian Fingerstyle
– Accordatura EADEAD: “Calderai/Bigordino/Giga” (area Parma/Piacenza)
– Accordatura: EADEAE “Tarantella” (area Abruzzo): analisi melodica ed armonica, portamento ritmico dei bassi dal battere al levare. Differenze ed analogie con la giga irlandese.
– Accordatura DADGAD: “Saltarella”: modulazione dal Re al Sol le due tonalità importanti della DADGAD.
Brani tratti dal libro “Italian Fingerstyle Guitar” di F. Morone

3° giorno:
Fingerstyle Blues/Jazz
– Accordatura Standard: “Slow Picking Blues”: composizione con arrangiamento che include basso ostinato, alternato e walking.
– Standard “Georgia”: costruire un arrangiamento fingerstyle partendo dalla melodia e dagli accordi.
– Standard “Smile”: costruire un arrangiamento fingerstyle partendo dalla melodia e dagli accordi.
– Crazy Basses, swing ed improvvisazione preparata
Brani tratti dal libro “Fingerstyle Jazz” di F. Morone

Conferenze – Workshops (presso spazio conferenze, area espositiva Acoustic Guitar Village)

Venerdì 30 settembre

– “Un viaggio nello spirito della Taylor Guitars”, a cura di Andy Powers (Usa), liutaio responsabile produzione alla Taylor Guitars

– “Wandrè artista liutaio e la rivoluzione della chitarra”, relatori: Marco Ballestri, Gianfranco “Bongo” Borghi, Willy Davoli, Dieter Golsdorf

– “La microfonazione dello strumento acustico” a cura di Davide Buonasorte, Shure by Prase

Sabato 1 ottobre

– “Acoustic Guitar Amplification”, seminario definitivo sulle tecniche di amplificazione per la chitarra acustica. Pro e contro di tutte le tecnologie con prove comparative sul campo, a cura del M° Liutaio Roberto Fontanot e dell’Ing. Antonio Selmo. Organizzazione Heart-Sound

– “Un viaggio nello spirito della Taylor Guitars”, a cura di Andy Powers (Usa), liutaio responsabile produzione alla Taylor Guitars

– Presentazione del “Manuale di Musica Napoletana per Chitarra” con l’autore, il M° Nicola Paradiso

– “Restauro rigenerativo delle chitarre classiche antiche: come dare una seconda occasione a strumenti di liuteria non eccelsa come se fossero stati costruiti da grandi liutai del passato” a cura del M° liutaio Walter Franchi e del M° Edoardo Catemario

– ” Il restauro della chitarra Stauffer modello Legnani del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali: criteri e valutazioni sulle tecniche di restauro su strumenti a corde pizzicate” a cura del M° liutaio Leonardo Petrucci

Domenica 2 ottobre

– “La chitarra dell’800, tecnica e repertorio” a cura del M° Francesco Taranto

– “Le origini della musica e gli strumenti etnici mondiali” a cura del collezionista Flaminio Valseriati

– Presentazione del “Metodo per l’interpretazione della musica moderna per chitarra” con l’autore, il M° Giulio Tampalini

-“Django Reinhardt e i chitarristi del ball-musette”, relatori Fabio Lossani, Andrea Carpi

-Presentazione del libro “Contemporary Fingerstyle Guitar” con l’autore Gavino Loche

 

PHOTOGALLERY:

mostra-wandre_gianfranco-borghimostra-wandre_rock-oval

mostra-wandre_b-bardot-guitars

 

 

 

 

 

mostra-wandre-guitars_1mostra-wandre-guitarsmostra-gypsy-guitars

 

 

 

 

 

wandre-guitars-presentationwalter-franchi_conferenzasiberil_larrivee_gurian

 

 

 

 

 

img_8579sala-masterclassmasterclass_franco-morone

 

 

 

 

 

new-sounds_vincitore-effedotnew-sounds_taylorukulele_pulce-che-salta_2

 

 

 

 

 

danilo-cartiaalessio-introducing-italian-bluegrass-meetingitalian-bluegrass-meeting_jam

 

 

 

 

 

concerto_demo-stage1_1diane-ponziodiane-ponzio_ukulele

 

 

 

 

 

finaz_demo-stagefranco-moronesoig-siberil

 

 

 

 

 

acoustic-guitar-village-entranceentrata-agv_1vicolo-liutai-1

 

 

 

 

 

eastman_standlowdenguitarscollings-booth

 

 

 

 

 

martin-boothtaylor3aramini_stand

 

 

 

 

 

luthiersmaxmontewalterfranchi

 

 

 

 

 

apc-instrluthiers-rowcollezione-valseriati

 

 

 

 

 

salvadorcortezrichwoodvisesnut

 

 

 

 

 

shurebespecoschertler_

 

 

 

 

 

Ecco il link per un filmato di presentazione dell’intera manifestazione Cremona Musica International Exhibitions
https://www.youtube.com/watch?v=oDk4C9QMnhk