Corsi di formazione-workshops-masterclasses

Masterclass di Liuteria per Chitarra Acustica

all’interno dell’Acoustic Guitar Village, Cremona Musica International Exhibitions and Festival 

venerdì 27, sabato 28, domenica 29 settembre  2019

sala Masterclass 1 presso Uffici di Cremona Fiere

Docenti: M° KEN PARKER (Usa) – M° MICHAEL GREENFIELD (Canada) – DANA BOURGEOIS (Usa)

 

 

 

 

 

traduzioni ed assistenza M° Max Monterosso, M° Mirko Borghino e M° Piero Guagliumi

Costo euro 230,00 iva compresa

SCARICA MODULO PER ISCRIZIONE

 

Programma:

M° Liutaio KEN PARKER (Usa)  www.kenparkerarchtops.com

Anche se molti musicisti conoscono Ken Parker per via della chitarra innovativa che lui e Larry Fishman hanno progettato e introdotto con il marchio Parker Guitars nel 1993, la Fly, Ken è stato ossessionato per decenni dalle chitarre archtop. Considerando l’eccezionale ergonomia della Fly, il corpo rivestito in composito, la tastiera in fibra di carbonio e il tremolo multifunzione, che ne ha fatto uno dei nuovi e solidi design a corpo unico degli ultimi 20 anni, non dovrebbe sorprendere che questa ossessione di Parker stia ora portando avanti l’arte e la scienza delle chitarre archtop. Sia la cura nella costruzione del corpo della chitarra, sia l’arte nella costruzione e rifinitura dei tasti sono riconosciuti e ammirati da costruttori e musicisti.
Tutto ciò non deve comunque offuscare il fatto che il suo scopo è quello spingere il musicista a suonare con grande gioia: “Per me, se una chitarra non è divertente da suonare, se non ti provoca un sorriso nel volto e non ti fa uscire dall’angolo della stanza: a cosa serve?”

La Tradizione si evolve

1° giorno – Venerdì 27, dalle 10.00 alle 13.00

Il primo giorno presenterò il mio percorso nella costruzione di strumenti, invenzione, design innovativi e costruzione di attrezzi. Condividerò delle lezioni apprese e scoperte che sono state di fondamentale importanza per me e mostrerò come sia tutto sintetizzato nelle chitarre archtop che costruisco attualmente.

Coprirò gli aspetti delle geometrie degli attrezzi e del loro disegno, un tassello importante per il liutaio, focalizzandomi su metodi e attrezzi particolarmente funzionali. Vedremo come i nostri tradizionali utensili possono essere migliorati applicando queste conoscenze. Mostrerò alcuni speciali utensili a mano utili per i liutai, e mostrerò i reali benefici dati dalla comprensione delle loro caratteristiche.

Discuteremo il lavoro del liutaio contemporaneo, l’evoluzione delle performance degli strumenti spinta dalle richieste dei musicisti contemporanei, e come le nostre utili innovazioni possono aiutare i musicisti che usano i nostri strumenti come veicoli della loro arte ed espressione.

2° giorno – Domenica 29, dalle 10.00 alle 13.00

Il secondo giorno i partecipanti saranno incoraggiati a presentare le proprie difficoltà costruttive per vedere possibili soluzioni, o per esplorare delle questioni oscure. Sembrano esserci attrezzi che non funzionano come dovrebbero, materiali che pongono problemi inusuali, o processi che sembrano troppo complessi, laboriosi o non prevedibili.

Discuterò di come i moderni materiali compositi possono essere applicati nel migliore dei modi alle chitarre, spiegandone le speciali proprietà, benefici e limitazioni. Vedremo come i compositi possono supportare e fondersi con il legno per risolvere alcuni problemi fondamentali nella costruzione delle chitarre.

Studieremo anche alcune tecniche tradizionali utilizzate per costruire strumenti antichi e per riprendere metodi tradizionali in disuso che possono essere funzionali oggi.

 

 

 

 

 

                     

M° Liutaio MICHAEL GREENFIELD (Canada) www.greenfieldguitars.com

Dopo aver suonato musica professionalmente negli anni ’70, Michael Greenfield iniziò a riparare e settare chitarre elettriche. Negli anni ’90 questa attività si è evoluta in una carriera di riparatore e restauratore di chitarre vintage e antiche. Avendo avuto l’opportunità di esaminare così tanti di quegli iconici strumenti prebellici e dell’inizio del XX secolo, l’esperienza accumulata è stata di valore inestimabile. Michael è stato in grado di conoscere profondamente, misurare, suonare e ascoltare quelle meravigliose chitarre! Tutta questa esperienza ha contribuito all’evoluzione della sua attività e al suo attuale lavoro. L’obiettivo è che ogni musicista non sia semplicemente soddisfatto ma entusiasta della nuova chitarra e per questo ogni commissione inizia con una consulenza personale. La scelta del modello, le specifiche, i materiali e le opzioni risultanti si combinano per rendere la Greenfield Guitar uno strumento davvero unico nel suo genere.

1° giorno – Venerdì 27, dalle 14.30 alle 17.30

Sistemi di gestione per liutai artigiani

L’importanza di utilizzare sistemi di contabilità, gestione del tempo, modelli di documenti, listini pubblicati, modalità di ordine e prezzi, gestione degli acconti e della garanzia, gestione e comunicazione con il cliente, configurazione degli strumenti, contratti. L’importanza di pagamenti intermedi e la gestione di ordini speciali.

L’inizio del lavoro, liste degli ordini e delle specifiche, l’importanza di alcune ridondanze e doppi controlli.
Ricevere il saldo, consegna e spedizioni internazionali (CITES, ecc.)

Agenti e commercianti
Ordini conto vendita, contratti di vendita

Laboratorio e gestione dei dati

Usare ShopFlow
Notazione dei dati
Capacità di produzione
Identificare i colli di bottiglia
Archivio degli strumenti
Gestione del legno e controllo di inventario
Avere a che fare con i vari trattati CITES, Lacey Act e previsioni future
Formazione di collaboratori e apprendisti
Etichette RFID

2° giorno – Sabato 28, dalle 14.30 alle 17.30

La chitarra invisibile

Lo strumento che amiamo… la chitarra! La chitarra acustica artigianale e la sua cultura sono diventate molto di moda. Di conseguenza siamo bombardati di informazioni. I social media, forum online e gallerie esclusive stanno tutti contribuendo alla cacofonia.
Ma dove termina l’oggetto e comincia lo strumento? Diamo uno sguardo nel mondo della chitarra invisibile, ovvero quello che della chitarra non possiamo vedere.
Che cosa influenza la voce di uno strumento? E i legni? Cosa contribuirà al valore, alla stabilità e suonabilità di una chitarra? La chitarra invisibile è una discussione su tutto ciò che il liutaio dovrebbe prendere in considerazione quando crea uno strumento.

Sessione di domande libere

 

 

 

 

 

 

M° Liutaio DANA BOURGEOIS (Usa) www.bourgeoisguitars.net

Dana Bourgeois è un liutaio, scrittore, docente ed è considerato uno dei migliori costruttori di chitarre acustiche negli Stati Uniti. Le innovazioni di Bourgeois nel design e nelle tecniche di voicing gli hanno fatto guadagnare il plauso mondiale per le sue chitarre da parte di musicisti professionisti, appassionati e collezionisti. La lunga lista di musicisti famosi che suonano chitarre Bourgeois include Luke Bryan, Ricky Skaggs, Bryan Smith, Ry Cooder, Scott Fore, Bryan Sutton, Vince Gill, Lee Roy Parnell, James Taylor e Guy Clark.
Dana ha fondato la sua compagnia, Bourgeois Guitars, nel 1993 e si è trasferito a Roy Continental Mill a Lewiston, nel Maine. L’uso di materiali pregiati, come il palissandro brasiliano, l’abete Adirondack e il palissandro indiano, così come la capacità di “dar voce” ai suoi strumenti, gli hanno fatto guadagnare una reputazione nel mondo della musica come liutaio molto esperto. Utilizzando un metodo di tapping manuale, “accorda” in modo ottimale i singoli pezzi in momenti chiave durante il processo di produzione. Questo suono di alta qualità lo ha distinto da altri liutai e ha iniziato ad attirare l’attenzione dei migliori musicisti.

Dare voce ad una chitarra tradizionale in corde d’acciao

1° giorno – Sabato 28, dalle 10.00 alle 13.00

La prima sessione di lavori consisterà in una presentazione di immagini. Verranno affrontati i seguenti argomenti:

– La fisica degli oscillatori accoppiati
– Ottimizzazione delle caratteristiche di rigidità e delle frequenze di risonanza
– Il mio metodo di voicing passo dopo passo
– Mostrerò il mio metodo lavorando in diretta le catenature di diversi top e back. Durante l’opera, spiegherò la mia procedura passo passo e risponderò a qualsiasi domanda.

2° giorno – Domenica 29, dalle 14.30 alle 17.30

Nella seconda sessione di lavori ogni partecipante dovrebbe portare una tavola incatenata, finita o non finita. Offrirò le linee guida individuali a coloro che desiderano lavorare sulle proprie tavole durante questa sessione. Le tavole finite saranno criticate e confrontate con i miei top che ho mostrato precedentemente.

Il mio obiettivo è aiutare i partecipanti a sviluppare il proprio approccio a dare voce allo strumento. Essi saranno incoraggiati ad adottare tanto o poco del mio metodo che ritengono utile. L’obiettivo delle mie critiche sarà quello di illustrare le differenze tra i miei risultati e i risultati ottenuti da loro stessi.

I partecipanti che desiderano lavorare sulle tavole devono portare le loro proprie tavole, attrezzi e un asciugamano o un tappetino per proteggere il piano durante il lavoro.

                                                                                             

Masterclass di Didattica per Chitarra Acustica

all’interno dell’Acoustic Guitar Village, Cremona Musica International Exhibitions and Festival

venerdì 27, sabato 28, domenica 29 settembre 2019

sala Masterclass 2 presso Uffici di Cremona Fiere

Docenti: M° MICKI PIPERNO (Ita) – M° PIERRE BENSUSAN (Francia)

assistenza e traduzioni Camilla Conti

Costo euro 230,00 iva compresa

Nota bene:

Per seguire il lavoro didattico proposto in queste Masterclass non si devono possedere particolari requisiti di ammissione, è sufficiente avere una conoscenza base della chitarra.
Accordi standard in prima posizione, accordi con l’uso del barrè, saper fare qualche semplice “solo” sulla chitarra.

SCARICA MODULO PER ISCRIZIONE

 

Programma:

M° MICKI PIPERNO  www.mickipiperno.com

Michelangelo “Micki” Piperno è un docente e concertista di chitarra acustica di fama internazionale, un compositore di musica contemporanea che con la sua chitarra acustica, propone uno spettacolo dove le sonorità della tradizione chitarristica americana si mischiano con echi di chitarra classica e mediterranea al servizio della canzone e della melodia, che lui stesso reputa essenziali per comunicare il mondo della chitarra Acustica.

E’ uno stimato compositore e ha lavorato per il Cinema, Tv e Teatro, scrivendo inoltre articoli didattici per le riviste specializzate Chitarre ed  Axe.
Ha pubblicato per Sinfonica Jazz il Manuale di chitarra moderna e Suonare la Teoria – voll.1 & 2, Corso Completo di Chitarra Acustica Vol I° e II°, Lezioni di chitarra Acustica e Classica Fingerstyle Vol. 1, La Vita dietro la Chitarra e American Indian Suite e per Fingerpicking.net i libri di composizioni originali per chitarra acustica  Original  Composition e Freestyle.

Corso intensivo di Analisi e Tecnica Esecutiva della Chitarra Acustica Folk e Fingerstyle

1° giorno, venerdì 27 settembre, dalle 10 alle 13:

• Fondamenti di Armonia moderna applicata agli stili della chitarra Acustica
• Tecniche di arrangiamento Fingerstyle
• Il basso alternato, diverse formule e possibilità di utilizzo
• Tecniche base e avanzate per la mano destra nella chitarra folk
• Armonizzare un tema celebre con il basso alternato
• Fraseggi di abbellimento per valorizzare il tuo arrangiamento
• Studio del brano Nashville Swing (M.Piperno)

2° giorno, sabato 28 settembre, dalle 10 alle 13:

• Studio di un brano della tradizionale Americano – Guitar Rag (M.Travis)
• Analisi e studio collettivo del brano
• Altri elementi di abbellimento e improvvisazione: Harp Style e Bluegrass licks
• Inserimento degli abbellimenti studiati all’interno di una struttura di blues e rag time
• Tecniche avanzate di Basso Alternato
• Basso Ostinato
• Tecniche di vibrato sulla chitarra acustica
• Amplificare una chitarra acustica dal vivo

3° giorno, domenica 29 settembre, dalle 10 alle 13:

• Gli armonici, formule e differenti tipologie
• ll Walking Line Bass e i giri armonici
• Scale e tecniche di Harp Style
• Studio dell’arrangiamento in stile Fingerstyle di Quando di Pino Daniele
(Arr.M.Piperno) per mostrare la sintesi degli argomenti studiati nel corso all’interno di una canzone Pop.
• Elementi di improvvisazione da inserire all’interno del brano

Materiale didattico : tutto il materiale necessario è tratto da pubblicazioni ufficiali:
M. Piperno, Corso Completo di Chitarra Acustica vol. 1 (SJ. 124) – Ed. Sinfonica Jazz
M. Piperno, Corso Completo di Chitarra Acustica vol. 2 (SJ. 135) – Ed. Sinfonica Jazz
M. Piperno, La Vita dietro la Chitarra (S. 421) – Ed. Sinfonica Jazz

 

 

 

 

 

 

M° PIERRE BENSUSAN  www.pierrebensusan.com

Nato ad Orano in Algeria, Pierre Bensusan è un autodidatta che ha saputo percorrere una carriera internazionale vincendo anche un Grand prix du disque a Montreux. Pierre ha uno stile personale improntato a diverse correnti, influenzato nei primi passi dalla fioritura del folk revival in Inghilterra, Francia e America del Nord, per poi esplorare il proprio particolare retaggio musicale e muoversi verso ulteriori orizzonti. Nel 2008 è stato votato miglior chitarrista World Music dai lettori di Guitar Player e ha al suo attivo molti dischi con la CBS. Autore di molte pubblicazioni didattiche è considerato un maestro della chitarra fingerstyle, inventore e maggior esponente della tecnica in accordatura DADGAD. E’ autore del libro “Livre de guitare”.
https://pierrebensusan.com/

 

La masterclass con Pierre Bensusan è aperta a tutti i chitarristi fingerstyle, che utilizzano sia corde d’acciaio che corde di nylon, provenienti da ogni stile e genere musicale, abituati ad usare qualsiasi tipo di accordatura e che abbiano raggiunto un livello di tecnica intermedia o avanzata.

Pierre Bensusan suona esclusivamente in accordatura DADGAD ed è riconosciuto come leader nel mondo in questa specificità strumentale.
Il suo approccio a questo tipo di accordatura è definito dal fatto che egli non vede questa accordatura
come un’alternativa alla standard, ma come accordatura “nativa”, per esplorare le sue atmosfere sonore specifiche e per affermare che questa è la sua accordatura standard.
Dal momento che la classe non sarà composta da musicisti che usano solamente questa accordatura, Pierre aiuterà gli studenti ad approcciare con il mondo di questa accordatura aperta condividendo la sua esperienza sulla chitarra accordata in questo modo, che potrebbe diventare una nuova possibilità per infinite esplorazioni.

La Masterclass sarà basata sul concetto che a prescindere dallo stile musicale che si suona è importante lavorare sull’interpretazione, l’improvvisazione e la composizione, il musicista ha bisogno di esprimersi attraverso la musica e lavorare in tale direzione è l’unica direzione per divenire musicisti liberi e consapevoli.
Questo, infatti, è quello che verrà curato particolarmente nei tre giorni di lavoro insieme grazie a un processo e a una metodologia che il maestro utilizzerà per tutta la durata del corso.

Materiale didattico di riferimento:

– The Guitar Book (Hal Leonard)
– Dadgad Explorer (DVD/Download – Truefire, USA- website)
– The Intuite PDF Collection Songbook (PDF – website)
– The Altiplanos PDF Collection Songbook (PDF – website)
– The Vividly PDf Collection Songbook (PDF – website)
– The Nice Feeling Collection (PDF – website)
– The Dadgad Café Collection (PDF – website)
– The 4 AM Collection (PDF – website)
– The Celtic Collection, Vol. 1 (PDF – website)
– The Celtic Collection, Vol 2 (PDF – website)
– Individual Sheet Music (PDF – website)
– In Concert (DVD – Vestapol Videos, USA – website)
– PB, Instructional #1 (DVD – Stefan GrossmanWorkshop, USA – website)

1° giorno, venerdì 27 settembre, dalle 14 alle 17:

Suonare e vivere la musica, il tocco sulla chitarra, la postura, le corde, l’approccio musicale, l’allenamento dell’orecchio, il processo dell’accordatura, l’arte di ascoltare, cantare, memorizzare, indipendenza ritmica, dinamica, ispirazione.

2° giorno, sabato 28 settembre, dalle 14 alle 17:

Introduzione al DADGAD, nozioni di armonia e costruzione degli accordi, esplorazione di scale e
modalità mediante l’applicazione divari approcci e tecniche della mano destra e della mano sinistra,
riposo e silenzi, imparare ad avere capacità di anticipazione, improvvisazione.

3° giorno, domenica 29 settembre, dalle 14 alle 17:

Effetti, sfumature, timbri, unghie,vibrato, armonici, tapping, muting, ascolto interattivo degli studenti che suonano, memorizzano e compongono la loro musica.