Intervista sull’Acoustic Guitar Village a Cremona e a Sarzana

Intervista sull’Acoustic Guitar Village a Cremona e a Sarzana

Sul sito Fingerpicking.net e sulla rivista Chitarra Acustica è pubblicata un’intervista con il nostro direttore artistico, Alessio Ambrosi, che in modo puntuale ed esaustivo spiega le ragioni della novità dell’Acoustic Guitar Village e come questo evento si articolerà nel 2016 in due manifestazioni……… a Sarzana con un’anteprima e vari eventi live dal 27 al 29 maggio (Street Music Edition) e a Cremona, in contemporanea a Cremona Mondomusica dal 30 settembre al 2 ottobre, con l’edizione nella sua totalità (esposizione di liuteria e import, corsi formativi, concerti live, concorso emergenti, conferenze, workshop, attività varie).
E’ una lunga chiacchierata sul futuro della manifestazione e sul rilancio di questo evento così amato e seguito.
Leggete!

http://fingerpicking.net/acoustic-guitar-meeting-acoustic-guitar-village-cremona/

Intervista ad Alessio Ambrosi

(di Andrea Carpi / foto di Piero Angelo Legari)
Era già nell’aria da un po’ di tempo, ma la notizia ufficiale è giunta il 23 dicembre scorso con una newsletter del direttore artistico dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, Alessio Ambosi. La diciottesima edizione della celebrata manifestazione, che si è tenuta a fine maggio 2015, è stata l’ultima della sua lunga storia. A partire da quest’anno, l’intero suo format verrà trasferito all’Acoustic Guitar Village a Cremona, all’interno di Cremona Mondomusica, l’annuale esposizione internazionale di liuteria che si svolge a fine settembre. La città di Sarzana però non scomparirà dalle scene, perché darà vita – nello stesso periodo dell’anno in cui aveva luogo il Meeting – all’Acoustic Guitar Village ‘Street Music Edition’, un’anteprima del Village di Cremona con spettacoli musicali dal vivo, che si terranno nelle strade del centro storico, nei vari locali e nella stessa Fortezza Firmafede di Sarzana, ma senza la parte espositiva. La notizia è di quelle che non lasceranno certo indifferenti i tanti affezionati dell’Acoustic Guitar Meeting, così come l’intero popolo della chitarra acustica in Italia. Allo stesso Alessio Ambrosi abbiamo chiesto di chiarirci tutti i dettagli di queste nuove importanti iniziative e di questa nuova emozionante avventura.

 

Questa novità del passaggio dall’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana all’Acoustic Guitar Village a Cremona costituisce certamente una notizia che colpisce molto gli affezionati del Meeting di Sarzana. Quali sono le circostanze che hanno fatto maturare questa decisione?

Ci sono circostanze legate a problematiche oggettive e circostanze legate a un progetto di crescita e consolidamento della manifestazione. Mi spiego meglio: prima di tutto voglio che si capisca chiaramente che tutto ciò è gestito e guidato dallo stesso team che, per diciotto anni, ha realizzato in Italia uno dei più stimati e affermati eventi chitarristici in campo internazionale, con risultati sotto gli occhi di tutti e in crescita esponenziale. Questo garantirà lo stesso impegno, passione e professionalità nel gestire il futuro del progetto, con ambizioni sempre realistiche ma di grandi proporzioni.
Le problematiche oggettive sono legate alla riduzione degli spazi a disposizione nella Fortezza Firmafede di Sarzana, per la nascita di un polo museale permanente che prenderà all’incirca il cinquanta per cento delle stanze a disposizione. Questo avrebbe creato degli enormi problemi di spazio per poter sistemare il numero sempre crescente degli espositori. Capisco benissimo che realizzare una manifestazione così bella, e imponente nei numeri, in un complesso architettonico straordinario sia un sogno vissuto e ambìto da molti, come lo è stato per noi, ma da organizzatori non possiamo non considerare, e cercare di condividere con tutti, le enormi difficoltà e responsabilità che tutto questo ha significato nel passato e sempre di più potrà implicare nel futuro: spazi limitati, norme e lavori pratici per la sicurezza di espositori e visitatori sono problematiche irrisolvibili in una struttura del 1500 di proprietà della pubblica amministrazione.
Vogliamo fortemente che la manifestazione continui la sua tendenza di consolidamento e crescita. Abbiamo il dovere di farlo, nei confronti di chi ha sempre creduto in noi e ci ha premiato negli anni con presenza e impegno sempre maggiori, e per il numero sempre crescente di consensi e richieste di partecipazione in ambito internazionale.

In che senso pensi che Cremona città e la manifestazione Cremona Mondomusica rappresentino un terreno propizio per un rilancio e uno sviluppo, in modo particolare, della parte espositiva dell’Acoustic Guitar Meeting?
Già da due anni abbiamo dato vita all’Acoustic Guitar Village all’interno di Cremona Mondomusica e, considerando che nello stesso anno si svolgeva anche l’AGM a Sarzana, i risultati sono stati ottimi: espositori, mostre storiche, conferenze, concerti, eventi vari con la chitarra protagonista hanno caratterizzato la manifestazione, divenendone un punto di forte richiamo e di successo. La disponibilità e professionalità che abbiamo trovato nel team che gestisce Cremona Mondomusica sono una garanzia assoluta per lo sviluppo e crescita futura dell’Acoustic Guitar Village: abbiamo la sicurezza di avere a disposizione spazi illimitati per poter accontentare nel modo migliore le richieste degli espositori, con attenzione e cura nelle sistemazioni e nei dettagli, e inoltre abbiamo trovato grande voglia di collaborazione nel progetto, con investimenti e disponibilità assoluta da parte di tutta la macchina organizzativa della Fiera di Cremona.
Cremona Mondomusica è il grande appuntamento internazionale della liuteria, un evento che vanta dei risultati e una stima riconosciuti in tutto il mondo. E Cremona Città rappresenta nell’immaginario dei costruttori e appassionati di strumenti a corda la storia della liuteria, l’unico nome e luogo che potessero essere spendibili e rappresentare un punto di arrivo e di sviluppo della nostra manifestazione. Nei nostri incontri e colloqui di questi ultimi mesi con liutai e costruttori internazionali di chitarra interessati all’evento di Sarzana – abbiamo visitato l’Invitational Luthiers Showcase di Woodstock e The Holy Grail Guitar Show di Berlino – aver spiegato la nuova collocazione dell’esposizione a Cremona ha suscitato un coro di consensi e di interesse.

logo_acoustic guitar village_p

L’intero format dell’Acoustic Guitar Meeting, con esposizione di liuteria e import, mostre storiche, concerti serali e giornalieri, appuntamenti di organizzazioni chitarristiche, Bluegrass Meeting, corsi di liuteria e didattica per chitarra, concorso per giovani emergenti e altre attività, si svolgerà all’interno dell’Acoustic Guitar Village in contemporanea a Cremona Mondomusica: come si articolerà il tutto?
Certamente, l’intero format che ha decretato il successo della manifestazione in questi diciotto anni di storia verrà totalmente confermato, anzi ampliato nell’AGV a Cremona Mondomusica. Verranno come sempre presentate tutte le componenti culturali, formative, commerciali e di spettacolo del meraviglioso universo della chitarra acustica, con un’articolazione attenta e ben organizzata dei vari appuntamenti.
Nei tre giorni dell’evento, dal 30 settembre al 2 ottobre, ci sarà spazio per tutte le attività da te citate, con la continuazione degli appuntamenti formativi, i corsi di liuteria e di didattica per chitarra (sono in corso di trattativa i nomi dei docenti, sempre di alto profilo), con il concorso dei giovani emergenti, di cui potremo parlare più avanti, con il Bluegrass Meeting che, sempre con il coordinamento di Danilo Cartia, si svolgerà sul palco dedicato nell’intera giornata di sabato 1° ottobre, e con i grandi concerti serali che sono in fase di organizzazione e vedranno protagonisti artisti ed ensemble acustici internazionali.

Acoustic-Guitar-Village-ingresso

 

 

 

 

 

 

 

Il concorso New Sounds of Acoustic Music – Premio Mogar-Ibanez in memoria di Stefano Rosso si aprirà quest’anno anche agli ensemble acustici. È il segno di una volontà di maggiore apertura, anche nell’insieme della manifestazione, agli ensemble di strumenti acustici, oltre che ai chitarristi solisti e ai cantautori-chitarristi?

Esatto, sia perché ne siamo fortemente convinti, sia per l’arrivo continuo di richieste da parte di molti ensemble acustici, ovviamente con la chitarra acustica come elemento fondamentale della band. Ci sembrava giusto superare il concetto dell’artista singolo e aprire alla presenza di gruppi musicali, con un limite a quattro elementi, tra cui eventualmente le percussioni, non la batteria. Partiamo dal concetto che la chitarra acustica possa esprimersi al suo meglio sia come strumento solista, sia come parte di un ensemble musicale, e presenteremo quindi tre categorie di partecipanti: 4 chitarristi solisti, 4 cantautori-chitarristi e 4 ensemble acustici, selezionati sempre da Fingerpicking.net, dall’Accademia Lizard e dalla nostra associazione.

Sarzana darà ancora vita a fine maggio all’Acoustic Guitar Village ‘Street Music Edition’, che costituirà nello stesso tempo un’anteprima dell’AGV di settembre a Cremona e una novità assoluta. Innanzitutto, si tratterà di un’edizione speciale per il 2016 di transizione al Village di Cremona, oppure di un format che durerà nel tempo? E come si svolgerà?
Sarzana per diciotto anni è stata la città dove la manifestazione è nata, cresciuta e si è consolidata, un territorio bellissimo che ha contribuito non poco al suo successo; e di questo non fineremo mai di ringraziare le varie amministrazioni comunali che si sono succedute nel tempo, con la consapevolezza anche di aver portato il nome della città nel mondo e di averla fatta apprezzare dai tanti attori e visitatori. Era giusto quindi considerare che la chitarra acustica dovesse rimanere in qualche forma a Sarzana; e la novità di portare la musica live per chitarra nei palchi sparsi per la città, nei locali, ristoranti e club così caratteristici e amati dai visitatori, è stato un pensiero condiviso da tutta la nostra organizzazione e dall’amministrazione cittadina.
La manifestazione a questo punto, uniformata nel nome Acoustic Guitar Village e sotto lo stesso logo identificativo, avrà nel 2016 un suo svolgimento anche a Sarzana nel solito periodo dell’anno, dal 27 al 29 maggio, sottoforma di un evento che coinvolga quanto più possibile i luoghi del centro storico cittadino, per permettere a tutti coloro che amano e visiteranno Sarzana di godere delle sue bellezze al suono e al ritmo di chitarre ed ensemble acustici.
Molti saranno i luoghi coinvolti nell’evento, Fortezza Firmafede compresa, ma si tratterà di concerti ed esibizioni live, non ci saranno spazi espositivi e alcune altre attività, che come detto si sposteranno a Cremona. Verranno invece confermati alcuni appuntamenti che sono molto legati alla città di Sarzana, di cui parleremo più dettagliatamente. In un certo senso, l’Acoustic Guitar Village ‘Street Music Edition’ costituirà certo un’anteprima dell’intera manifestazione che si svolgerà a Cremona a fine settembre e, pur costituendo un evento di per sé completo, sarà complementare all’altro, presentando artisti, opportunità di selezione per i giovani emergenti, attività varie che a Cremona troveranno poi spazi e tempi per potersi esprimere in modo adeguato. Il progetto sarà certamente valutato per una prosecuzione e stabilità nel tempo: ci piace molto il legame che riusciremo a creare fra queste due splendide città di Sarzana e Cremona, esempi importanti di bellezza e creatività tutte italiane, capaci di attrarre attenzione dal mondo.

Il premio Corde & Voci per Dialogo & Diritti si terrà ancora a Sarzana? Ci sono novità al riguardo?
Come sempre, in questo periodo siamo in fase di contatti e decisioni sugli artisti e i dettagli delle attività da svolgere. Il Premio Città di Sarzana ‘Corde & Voci per Dialogo & Diritti’ è divenuto nel tempo un orgoglio e una grande soddisfazione per la città. Ha mostrato a tutti l’alto senso civico e progressista di Sarzana e delle sue amministrazioni, e portato sul palco della manifestazione importanti artisti internazionali conosciuti anche per il grande impegno civile. In questo senso continueremo certo la tradizione, l’evento è fortemente legato alla città.

Alessio-Ambrosi-Rudy-Pensa-John-Monteleone-AGV-2015

Alessio Ambrosi, Rudy Pensa e John Monteleone – Acoustic Guitar Village 2015

 

 

Dopo l’omaggio a Neil Young per i suoi 70 anni al Meeting di Sarzana dell’anno scorso, quest’anno si festeggeranno anche i 75 anni di Bob Dylan?Abbiamo accolto con molto piacere la proposta dei coordinatori dell’omaggio a Neil Young dello scorso anno, i musicisti Francesco Lucarelli e Stefano Frollano, che per l’occasione del settantacinquesimo compleanno di Bob Dylan, che cadrà a maggio 2016, hanno suggerito una celebrazione del grande artista americano da parte della nostra manifestazione. Su uno dei palchi collocati nelle piazze di Sarzana ci sarà quindi, sabato 28 maggio, una kermesse continua per tutta la giornata di folksinger e songwriter che arriveranno a Sarzana per questo particolare evento. Si chiamerà “Figli di Dylan” e aspettiamo, oltre a musicisti conosciuti della scena folk italiana, anche molti giovani, nella speranza che la lezione di Bob Dylan sia sempre valida ed attuale.

Anche il Bob Brozman Memorial si manterrà a Sarzana?
Il nome del compianto amico Bob è e sarà sempre legato alla città di Sarzana. L’amava tantissimo e l’aveva scelta come sua seconda residenza. Nessuno potrà mai dimenticare le performance e gli insegnamenti musicali e di vita che Bob ha donato durante le sue esibizioni e seminari all’AGM nel corso degli anni. Quindi il Bob Brozman Memorial si terrà sempre a Sarzana durante l’Acoustic Guitar Village di maggio e precisamente domenica 29. L’attenzione sarà molto focalizzata verso le espressioni della musica etnica, terreno prediletto di Bob, il “blues del mondo”, come lui amava chiamarlo. Ci sarà sicuramente la presenza di sua moglie Haley e sarà l’occasione per presentare la Fondazione che lei sta creando con l’intento di aiutare, attraverso la vendita della collezione di strumenti del marito, i musicisti bisognosi nel mondo.

In conclusione, come pensi di andare oltre la ‘magia’ del Meeting di Sarzana e di portare avanti, se non rilanciare e incrementare con un’attenzione rivolta sempre di più a un contesto internazionale, la funzione di promozione della scena della chitarra acustica, italiana e non, nell’ambito del Village a Cremona?
Ho in parte risposto a questa domanda nelle affermazioni e precisazioni precedenti. Posso aggiungere che l’impegno che metteremo nella realizzazione dell’Acoustic Guitar Village a Cremona sarà massimo, e proprio la maggiore internazionalizzazione dell’evento sarà uno degli obiettivi principali che ci poniamo. Lo scopo è quello di avere in Italia un appuntamento ambìto e funzionale per tutti i costruttori di chitarre acustiche nel mondo, classiche e moderne. Questo, ne abbiamo la certezza, non sarà a discapito dei liutai e produttori italiani, che anzi ne trarranno beneficio, perché una manifestazione del genere può essere capace di attrarre attenzione e visitatori in campo internazionale, fornendo nuove opportunità di mercato. Del resto questa è già da tempo la funzione di Cremona Mondomusica per la liuteria degli strumenti ad arco, e siamo felici di inserirci in questo contesto e in questo modo di creare business.
I contenuti culturali e di spettacolo sono una parte fondamentale di questo progetto: su questo diamo come sempre la più ampia assicurazione che saranno molti e ben articolati, come per molti anni è successo a Sarzana. E vogliamo fortemente continuare la funzione di ‘agitatori’ e promotori per la crescita della scena e della cultura della chitarra acustica in Italia, che sta avendo negli ultimi anni dei grandi risultati. Dall’affermazione della vostra rivista e dell’organizzazione che ne è produttrice, fino ai vari festival ed eventi sparsi sul territorio nazionale, la chitarra acustica sta vivendo in Italia un momento felice e di questo, con grande soddisfazione e senza nessuna presunzione, ci sentiamo da molti anni attori protagonisti.

Andrea Carpi

Nel ringraziare per l’opportunità di questa intervista, diamo a tutti appuntamento per l’Acoustic Guitar Village ‘Street Music Edition’ a Sarzana il 27-28-29 maggio 2016 e per il completo Acoustic Guitar Village, in contemporanea a Cremona Mondomusica, il 30 settembre e l’1-2 ottobre alla Fiera di Cremona.
I dettagli e le varie informazioni saranno sempre pubblicate sui siti:
www.acousticguitarvillage.net
www.acousticguitarmeeting.net
www.cremonamondomusica.it/acoustic-guitar-village
www.facebook.com/Acoustic Guitar Village Cremona

This post was written by

Leave Your Comment